Il gioco


6419989_orig

 

Project CARS è un simulatore di guida sviluppato da Slightly Mad Studios per PC, Xbox One, PlayStation 4, Wii U, e Steam OS, che comprenderà, tra i suoi contenuti, una larga varietà di auto e serie dell’automobilismo sportivo.
Si va dalle monoposto moderne alle muscle cars americane, dalle GT protagoniste dei campionati a ruote coperte ai prototipi delle Le Mans series, dai kart alle supercar stradali delle migliori marche internazionali e tanto altro…

Vetture che non potevano non essere accompagnate dagli scenari che le vedono o le hanno viste protagoniste, quelle piste che hanno fatto la storia del motorsport e che affascinano gli appassionati di ogni parte del mondo. Realizzazioni dettagliate al limite del maniacale, alcune delle quali realizzate con la tecnica del laser scan, valorizzate dal meteo dinamico e dal Madness Engine, in grado di riprodurre le condizioni reali di illuminazione di tutte le location e rispettive coordinate geografiche in base al giorno/ora/periodo dell’anno.

Le difficoltà di gioco

Come detto in precedenza, Project CARS è un simulatore di guida senza compromessi: il principale obiettivo di Slightly Mad Studios, insieme a WMD, è quello di dare vita alla più realistica esperienza di guida sia su PC, che su console.

Questo però non significa che solo chi è un asso al volante, magari dotato di costose periferiche, possa divertirsi, il gioco permette infatti di impostare a piacimento ogni tipo di aiuto alla guida (sterzo-freno assistito, controllo di stabilità, controllo di trazione, ABS, cambio automatico) in modo da rendere il gioco accessibile anche a chi ha meno esperienza e/o gioca con un normale gamepad.

Sarà inoltre possibile regolare a proprio piacimento il comportamento della IA, in modo da renderla non solo più o meno veloce in rapporto alla propria bravura, ma anche, ad esempio, più o meno aggressiva in fase di attacco o di protezione della posizione.

Il tutto è ancor più semplificato dalla presenza in game di 3 preset di difficoltà/simulazione:

  • Novice
  • Amateur
  • Pro

e, inoltre, da 3 preset di aiuti alla guida:

  • No
  • Real

L’opzione “Real” imposterà gli aiuti come previsto dai regolamenti delle competizioni ufficiali alle quali l’auto partecipa e, per quanto riguarda le vetture stradali, riproducendo le stesse caratteristiche della controparte reale.

Oltre a tutti questi preset è ovviamente prevista la possibilità di attivare (e anche regolare nel caso del traction control) ogni singolo aiuto a seconda delle proprie esigenze.

Le modalità singleplayer

Project CARS mette a disposizione del giocatore tre modalità single player: Prove Libere, Weekend di gara e Carriera. La prima è, come si evince dal nome, una semplice sessione volta a fare pratica con una qualsiasi vettura su un tracciato a piacere, senza avversari in pista. Nel weekend di gara, invece, si potrà scegliere se effettuare tutte le sessioni di prove come nella realtà, piuttosto che saltare direttamente alla gara, partendo in testa, dalle retrovie o in una posizione casuale, secondo la preferenza del giocatore.

Sia in Prove Libere che in Weekend di gara è possibile impostare le condizioni meteo, oltre che di data e ora, e si potrà avere accesso già da subito a tutti i contenuti presenti nel gioco.

La modalità Carriera, infatti, vuole a tutti gli effetti simulare la carriera di un pilota reale: il giocatore accompagnerà il suo alter ego virtuale nel suo viaggio che inizia sui kart fino ad arrivare ai vertici del motorsport, scegliendo anche in quale disciplina cimentarsi (monoposto, touring, GT-Endurance). Questa modalità non è quindi volta a sbloccare contenuti vincendo gare che si susseguono senza un filo logico.

Il multiplayer

La modalità multigiocatore di Project CARS supporta fino a ben 64 giocatori in contemporanea su PC, mentre al momento non si conosce quale sarà il numero massimo su console. Sarà possibile, come del resto anche nella modalità giocatore singolo, effettuare gare di durata fino a 24 ore, sia con veicoli uguali o simili, sia con vetture di classi diverse. E’ inoltre previsto l’utilizzo di server dedicati, oltre al diffuso sistema p2p/ibrido.

Il time trial

I patiti dell’hotlap non resteranno certamente a bocca asciutta in Project CARS con il Time Trial, modalità in cui il giocatore non dovrà preoccuparsi di nulla, se non di limare al millesimo il suo giro più veloce e risalire la leaderboard online, in cui sono riportati i tempi sul giro dei giocatori di tutto il mondo. In questa modalità, a differenza delle Prove Libere, appena scesi in pista gli pneumatici saranno già a temperature ideali, in modo tale da mettere a disposizione del giocatore quelle condizioni di massima performance che permettono di migliorare giro dopo giro.

Le auto

Il parco macchine di Project CARS può vantare modelli letteralmente di ogni genere: kart, monoposto, GT, prototipi, stradali sportive, supercar e leggende del passato.

Le vetture sono state scelte dal team di sviluppo secondo un criterio ben preciso, quello di ricreare delle serie verosimili con vetture di marchi diversi, al fine di avere delle gare, sia in single che in multiplayer, il più possibile aderenti alla realtà. I marchi attualmente presenti nel gioco sono: Ariel, Audi, BAC, Bentley, BMW, Caterham, Ginetta, Gumpert, Ford, Lotus, McLaren, Mercedes-Benz, Mitsubishi, Oreca, Pagani, Radical, Ruf, Renault.

I circuiti

Con più di 30 location diverse, per un totale complessivo di un’ottantina di layout, Project CARS vanta la più vasta selezione di tracciati mai vista in un videogioco di corse. Tuttavia, non è certamente stata privilegiata la quantità rispetto alla qualità: ogni circuito è stato ricreato in modo certosino, con textures incredibilmente dettagliate e una grande quantità di oggetti a bordo pista.

L’apporto degli utenti e dei piloti professionisti nel forum WMD è stato fondamentale nell’aiutare gli sviluppatori a ricreare le versioni virtuali delle piste in modo quanto più simile alla controparte reale. Per quattro scenari (Brands Hatch, Oulton Park, Snetterton e Cadwell Park) è stata inoltre utilizzata la tecnica del laser-scan, che consente di avere nel gioco una replica “al centimetro” del circuito reale.

Il meteo dinamico

Sono disponibili tre tipi di impostazioni che regolano l’evolversi delle condizioni meteo:

1. Fisso
2. Personalizzato
3. Reale

Fisso – in questa modalità, il giocatore avrà a disposizione un singolo slot meteo, tramite il quale impostare una sola condizione meteo che caratterizzerà quindi tutta la sessione.

Meteo personalizzato – questo abilita da due a quattro slot per la configurazione del meteo. Ognuno di questi slot può essere impostato su una delle condizioni meteo disponibili, inclusa l’opzione “casuale”.

L’opzione meteo personalizzato è correlata allo slider di scaling del meteo. L’opzione “Sync to race”, cioè “in proporzione alla gara” mapperà le impostazioni negli slot in modo uguale su tutta la durata della gara. Per esempio, se la gara è di un’ora e si sono impostati quattro slot, allora il primo slot rappresenterà i primi 15 minuti di gara e così via.

Il giocatore può impostare questo slider su “real time”, cosa che farà progredire il meteo con tempi simili a quelli del mondo reale. Questo significa che la gara potrebbe non essere sufficientemente lunga perchè il giocatore veda realizzarsi tutte le condizioni impostate tramite tutti e quattro gli slot personalizzati.

Impostando lo slider su 2x, 4x, ecc, il meteo sarà velocizzato di 2, 4… volte (fino a 30x) rispetto alla realtà.

Meteo reale – Questa modalità aggiornerà tramite internet il meteo del mondo reale e lo riprodurrà nella sessione.

La transizione giorno - notte

Project CARS presenta tra le sue caratteristiche peculiari anche quella delle transizioni tra il giorno e la notte, e tra le varie condizioni di illuminazione ambientale date dalla posizione del sole nei vari periodi del giorno e dell’anno e dalle coordinate geografiche del circuito.

E’ possibile quindi non solo impostare l’ora del giorno in cui si svolge la sessione, ma anche un preciso giorno dell’anno, cosa che riprodurrà le reali condizioni di illuminazione sul circuito in quella data.

I DLC

Di carne al fuoco in Project CARS ce n’è parecchia, ma per chi volesse di più, Slightly Mad Studios ha già messo in programma il rilascio di svariati contenuti aggiuntivi dopo il rilascio ufficiale del gioco. Di certo al momento si sa poco, se non che il team di sviluppo sa bene quali sono le politiche da evitare nel rilascio dei DLC, e che i primi ad essere resi disponibili conterranno, con buone probabilità, circuiti storici e corse su ovali.